Il ministero della difesa Inglese declassifica documenti su Ufo/Adduzioni

Pubblicato il da Limen23

Il ministhttp://neovitruvian.files.wordpress.com/2011/03/15944173.jpgero della difesa Inglese declassifica documenti su Ufo/Adduzioni.

Gli archivi sono il primo passo di un programma di diffusione in quattro anni di tutti i file sugli ufo dal 1978 a oggi.

I 35 file contengono 8500 pagine di avvistamenti UFO e relazioni, fotografie a colori e disegni, le indagini della RAF, i rilevamenti radar inusuali e – per la prima volta – i documenti sulla politica governativa nei confronti dell’argomento UFO: dagli anni 50 si contano 11000 avvistamenti ed oltre 7000 casi di presunti contatti con Ufo in 30 anni.

 

I documenti sono disponibili per il download gratuito per un mese al sito www.nationalarchives.gov.uk / UFO.

 

“Chiaramente alcuni rapporti restano inspiegati ma non abbiamo trovato prove che questo fenomeno rappresenti una minaccia alla sicurezza nazionale da giustificare l’assegnazione di risorse della Difesa per un’indagine”, si legge in una lettera ufficiale del 1985.

Il ministero britannico della Difesa ha deciso l’apertura dell’archivio segreto con il dichiarato obiettivo di far fronte a un “labirinto di voci e congetture distorte” sulle informazioni raccolte dal governo inglese a proposito del fenomeno Ufo. Si punta a dissipare il sospetto che i governi di mezzo mondo siano coinvolti in una colossale e cinica opera di occultamento ai danni dei cittadini sulla incombente, minacciosa presenza degli alieni.

I documenti hanno coinvolto la Gran Bretagna, e in special modo il MoD (Ministero della Difesa). Tra questi, c'è anche quello di una "falsa invasione" presa molto sul serio: i servizi segreti, l'Esercito, la RAF (Royal Air Force), forze di polizia e artificieri si mobilitarono per affrontare la "minaccia" potenziale di 6 UFO atterrati e sparsi per tutta l'Inghilterra meridionale. Ma, quello che i vertici britannici temevano fosse una sorta di "Guerra dei Mondi" in grande stile, si rivelò una elaborata beffa di uno studente. Tutto accadde il 4 settembre 1967. L'esperto di UFO inglese, Nick Pope, che ha studiato le minacce aeree misteriose per il Ministero della Difesa britannico, ha dichiarato: "l'incidente dimostra quanto seriamente vengono prese le minacce".

 

Anche personale della Royal Air Force, piloti dell’aviazione civile e controllori del traffico aereo britannici hanno riferito di avvistamenti e tracce radar che restano inspiegati, nonostante l’alto livello di indagine.

Tra i più famosi c’è l’avvistamento in due occasioni di inspiegabili luci brillanti atterrate vicino alla base aerea Usa nella foresta di Rendlesham nell’Inghilterra meridionale.

Il temine “oggetto volante non identificato” fu coniato dall’Air Force Usa tre anni dopo la definizione di “disco volante” applicata ad un avvistamento nello stato di Washington nel giugno 1947.

 

Nel dicembre 1977, il governo britannico utilizzò la sua influenza per mettere a tacere la richiesta dal presidente di Grenada Sir Eric Gairy di permettere ad un’agenzia delle Nazioni Unite di condurre una ricerca sugli avvistamenti alieni.

 

Nel gennaio 1979, durante il "Winter of Discontent" (Inverno del Malcontento), la Camera del Lord interruppe le discussioni sindacali di sciopero per parlare di UFO, l'unico dibattito approfondito sul tema mai tenuto in Parlamento.

 

Inoltre, nei documenti declassificati dal MoD vengono evidenziati 15 UFO apparsi sui radar e in avvicinamento al Regno Unito, tra gennaio e luglio 2001, mesi precedenti al famoso "11 settembre 2001". Il Ministero della Difesa ricevette, tra l'altro, un solo rapporto UFO (senza rilevamento radar) l'11 settembre stesso.

 

Benché il Ministero della Difesa britannico non abbia definitivamente potuto ammettere l’esistenza aliena, ecco cosa dice nelle conclusioni dello "UK Eyes Only", rapporto segreto d'intelligence militare terminato nel 2000:

''Continuare a sostenere che solo la nostra Terra e' luogo traboccante di vita rispetto alla sterilita' universale potrebbe presto rivelarsi tanto controproducente quanto i tentativi di un tempo della Chiesa di convincere che il mondo era piatto. Sebbene alcuni esperti sostengano che le probabilita' di vita extraterrestre siano molto basse, non possiamo escludere completamente l'ipotesi di visite o ricognizioni aliene, segrete o manifeste che siano. La nostra scelta di mantenere una visione aperta su questi temi e' dunque probabilmente corretta''.

Coincidenze strane, visto che l'anno prima della pubblicazione del rapporto "Uk Eyes Only" uscì in Francia il famoso "Rapporto Cometa", scritto da eminenti esponenti degli Alti Studi della Difesa Nazionale francese, in cui si affermava, nelle conclusioni, che "l'origine extraterrestre degli UFO non può essere esclusa dalla considerazione"..."anzi è 'quasi' certa".

Ma saranno davvero coincidenze?

Con tag Attualità

Commenta il post