Il terremoto giapponese e l'ultima violenta esplosione solare: coincidenze?

Pubblicato il da Limen23

 

11 marzo 2011, nord-est del Giappone: due violente scosse, la più potente alle 6:46 ora italiana di 8.8 Richter, preceduta da un'altra di 7.9, hanno investito il Paese e in particolare la capitale Tokyo. Si attestano già una decina di morti e un numero di feriti ancora imprecisato ma comunque elevatissimo, sia nella capitale sia soprattuto nella prefettura settentrionale di Miyagi: bilancio che è destinato a salire sulla scorta delle immagini che arrivano dal Paese.

La scossa è stata la più potente mai registrata nel Sol Levante, ha fatto sapere l'Agenzia meteorologica giapponese, nonchè la più spaventosa per intensità e durata secondo molti testimoni.

Poco dopo nella città portuale di Sendai si è abbattuto uno 'tsunami' di 10 metri di altezza. Si teme una strage, in quanto molte persone sarebbero state già travolte da un'enorme frana dovuta alle onde sismiche. Nella sola capitale nipponica si sono contati quattordici incendi, mentre uno di particolare ampiezza è divampato nella raffineria di Chiba, presso Tokyo. La corrente elettrica è venuta a mancare in quattro milioni di case del circondario. Inoltre è stato chiuso l'aeroporto internazionale di Narita, allagato lo scalo di Sendei, sono stati bloccati diversi impianti nucleari e fermati i collegamenti mediante metropolitana, ferrovie sub-urbane e treni-proiettile.

 

eruzione-solare-11-marzo-2011.jpg

Un disastro prevedibile?

La catena di episodi, in effetti, potrebbe trovare un legame con la violenta espulsione di massa coronale solare che ha colpito il campo magnetico della Terra alle ore 6:30 del 10 marzo. Una potente eruzione solare, con esplosione di macchie, aveva avuto luogo solo il 9 marzo alle ore 23:23.

Un video della NASA Solar Dynamics Observatory mostra un lampo di raggi UV più alcuni materiali scagliati lontano dal luogo dell'esplosione.

Dopo quattro anni senza X-flare, il sole avrebbe prodotto due delle sue più potenti esplosioni in meno di un mese: 14 febbraio e 9 marzo. Questo indica il trend recente della crescente attività solare, e dimostra che ciclo solare si sta scaldando.

Circa la prima esplosione del 14 febbraio, dal sito Nasa si apprende che le eruzioni hanno viaggiato ad una velocità di 900 km/secondo e che hanno raggiunto l’orbita terrestre, sopra la Cina, il 16 febbraio. Nel caso della seconda, assistiamo ad una curiosa coincidenza: il terremoto giapponese ha avuto luogo anche qui due giorni dopo l'inizio dell'esplosione.

 

Secondo la "teoria sismogenica" di Raffaele Bendandi (Faenza, 1893-1979), ricercatore emiliano autodidatta ribattezzato come "colui che prevedeva i terremoti", così come l'attrazione lunare sarebbe in grado di causare spostamenti e maree sulla Terra, anche l'attrazione esercitata dal sole, congiunta peraltro alla posizione particolare di alcuni pianeti, stimolerebbe l'attività tellurica del nostro pianeta, spostando masse semiliquide ubicate nelle profondità terrestri.

Gli studi di Bendandi non furono mai accettati dalla scienza ufficiale, ma le sue predizioni fino ad ora si sarebbero tutte verificate, promuovendo la sua fama a livello internazionale.

 

Siamo di fronte ad un nuovo caso "Galilei"? D'obbligo, in ogni caso, riflettere e non sottovalutare nulla.

Il video qui di seguito mostra uno studio a dati incrociati che confermerebbe il legame tra l'esplosione solare ed il terremoto giapponese.

Staff di Limen23


 


 

Con tag Attualità

Commenta il post

Eventi Rimini 05/12/2011 15:08


Concordo con te... un pò strano...mmmm
Cmq vi segnalo un'importante iniziativa del comune di Rimini, per chi fosse in zona dal 7 al 22 maggio. Per info:


gianluca gargano 04/12/2011 13:25


Sarebbe giusto aggiungere anche il secondo terremoto del giappone di magnitudo 7,8 avvenuto il 7 Aprile 2011, preceduto sempre per coincidenza da un'altra fortissima esplosione solare avvenuta il 4
aprile 2011. Certo che a volte le coincidenze sono proprio incredibili... per chi non vede.


Gennaro Gelmini 03/15/2011 22:43


Guarda Limen, il sito è ora, 15 marzo 2011, al 22° posto nella classifica su http://it.over-blog.com , perfetto!!! Notevole scalata!!!